Trasporto di merci sotterraneo

Il Consiglio federale intende creare i presupposti per la realizzazione di un sistema completamente automatizzato per il trasporto merci sotterraneo tra i grandi agglomerati dell'Altopiano. A tale scopo propone una nuova legge, attualmente trasmessa al Parlamento. Il finanziamento, la costruzione e l’esercizio del sistema saranno garantiti dall’economia privata.

Veicolo 3D di Cargo sous terrain con un carico di pacchi
In futuro le merci potranno viaggiare in sotterraneo.
© Cargo sous terrain AG

Il progetto Cargo sous terrain (CST), promosso dall’omonima società per azioni e organizzato dall’economia privata, prevede che in futuro parte delle merci sia trasportata in sotterraneo in Svizzera. L'economia privata ne garantirà il finanziamento, la costruzione e l’esercizio. Il Consiglio federale considera il progetto una soluzione lungimirante ed ecocompatibile per integrare il trasporto merci su gomma e su ferro.

A ottobre 2020 il Governo federale ha sottoposto al Parlamento una legge che disciplina i requisiti per l'autorizzazione del progetto.

La procedura di approvazione dei piani è analoga a quella prevista per le ferrovie. I gestori sono tenuti al principio di non discriminazione: devono adempiere al proprio obbligo di trasporto fornendo a tutti pari condizioni di accesso. Il Consiglio federale esclude un cofinanziamento con fondi pubblici.

 

Comunicato stampa 28.10.2020: Il Consiglio federale adotta il messaggio sugli impianti per il trasporto di merci sotterraneo

Organizzazione Cargo sous terrain

 
 
https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/modi-di-trasporto/cargo-sous-terrain.html