Una nave carica di container davanti a un ponte sul Reno.
I Porti renani svizzeri costituiscono i punti di snodo per lo smistamento dei trasporti lungo il corridoio merci Rotterdam–Basilea–Ginevra.
© UFT

Oltre il 10 per cento di tutti gli scambi commerciali svizzeri con l'estero sono effettuati lungo il Reno. Ogni anno, nei porti renani svizzeri sono trasbordati circa 7 milioni di tonnellate di merci e 100 000 container. Questo sviluppo è stato favorito dalla riveduta Convenzione del 17 ottobre 1868 per la navigazione sul Reno (Convenzione di Mannheim) grazie alla quale la Svizzera dispone di un accesso al Mare del Nord garantito dal diritto internazionale. Il compito di salvaguardare la libera navigazione sul Reno e di incentivarla è stato affidato alla Commissione centrale per la navigazione del Reno (CCNR), composta dai rappresentanti di cinque Paesi: Svizzera, Germania, Francia, Paesi Bassi e Belgio. La Svizzera è rappresentata dall'UFT, assieme all'Ufficio svizzero della navigazione marittima e ai Porti renani svizzeri.

Ordinanze

Règlement relatif au personnel de la navigation sur le Rhin (PDF, 1 MB, 07.10.2018)Questo documento è disponibile solo in francese e in tedesco

Accordi internazionali

ES-TRIN - Corrigendum 1 (PDF, 1008 kB, 01.10.2018)disponibile solo in tedesco e francese

ES-TRIN - Corrigendum 2 (PDF, 1 MB, 01.10.2018)solo disponibile in tedesco e francese

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/modi-di-trasporto/navigazione/navigazione-sul-reno.html