Obiettivi di Alptransit

Un treno merci all’uscita del portale della galleria di base del San Gottardo
Anche treni molto lunghi, trainati da una sola locomotiva, possono attraversare senza problemi le gallerie di base.
© Hupac SA

Nel 1990, quando decide di realizzare la NFTA, il Consiglio federale motiva la sua decisione essenzialmente con quattro argomenti, tuttora validi:

  • la NFTA permette alla Svizzera di far fronte all’atteso aumento del volume dei trasporti in Europa e alle sfide che il processo d’integrazione europeo comporta. Alptransit rappresenta, infatti, il cuore del corridoio europeo per il trasporto di merci su rotaia «Reno - Alpi» che si snoda da Rotterdam/Anversa a Genova;

  • la Svizzera mantiene un ruolo centrale nella politica dei trasporti, traendo beneficio dai vantaggi politici ed economici della NFTA e dalla riduzione dei tempi di percorrenza. Infatti, oltre a garantire un collegamento ottimale con i principali partner commerciali del nostro Paese, Alptransit avvicina tra loro anche le diverse regioni della Svizzera, in linea con gli obiettivi del Progetto territoriale Svizzera;

  • le vecchie gallerie ferroviarie del San Gottardo, del Lötschberg e del Ceneri sono entrate in servizio un secolo fa. Con le nuove gallerie di base la Svizzera si è dotata di un’infrastruttura ferroviaria moderna e performante che, assieme alla rete stradale, le consente di far fronte all’atteso aumento dei flussi di traffico;

  • la NFTA dà un contributo importante al trasferimento del traffico merci transalpino dalla strada alla rotaia deciso dal Popolo svizzero nel 1994. Grazie a gallerie di base efficienti, il trasporto merci su rotaia si intensifica e anche treni merci molto lunghi possono attraversare le Alpi trainati da una sola locomotiva, a tutto vantaggio della competitività del sistema ferroviario.
https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/verkehrstraeger/eisenbahn/ausbauprogramme_bahninfrastruktur/neat/ziele-der-neat.html