Tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP)

Due autocarri in autostrada

La tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) è stata introdotta nel 2001, allo scopo di coprire i costi infrastrutturali non compensati attraverso altre prestazioni o tasse, nonché i costi esterni conseguenti a danni all'ambiente, alla salute ecc. causati dal traffico pesante. I proventi della TTPCP non devono superare i costi causati dal traffico pesante. Inoltre, in base all'accordo sui trasporti terrestri con l'UE, il valore medio ponderato della TTPCP non può superare 325 franchi per un viaggio da confine a confine (distanza di riferimento Basilea‒Chiasso, 300 km).

La TTPCP è dovuta per le corse effettuate da autocarri di peso superiore a 3,5 tonnellate. L'ammontare è calcolato sulla base del peso massimo autorizzato del veicolo, dei chilometri percorsi in Svizzera e della categoria di emissioni del veicolo trainante. I veicoli dotati di motori moderni, a basse emissioni, pagano un importo inferiore rispetto ai veicoli più vecchi. La TTPCP è riscossa dall'Amministrazione federale delle dogane (AFD). Le entrate sono destinate per un terzo ai Cantoni e per due terzi alla Confederazione. Nel 2016 le entrate nette sono state pari a 1,45 miliardi di franchi.

La TTPCP è un elemento importante della politica svizzera di trasferimento del traffico. La quota della TTPCP spettante alla Confederazione viene utilizzata principalmente per il finanziamento dell'infrastruttura ferroviaria. L'introduzione della TTPCP ha permesso di attuare il principio della verità dei costi e di creare pari condizioni nel trasporto di merci su strada e su rotaia.

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/themen-a-z/lsva.html