Accessibilità dei trasporti pubblici

Anche per i passeggeri con carrozzina o con con bagagli pesanti sono più comodi i veicoli con il pianale ribassato.

Chi ha un handicap ha la stessa necessità di muoversi autonomamente e lo stesso diritto di farlo di qualunque altra persona non disabile: i trasporti pubblici sono fondamentali per la loro mobilità.

Dal 1° gennaio 2004 è in vigore la legge federale sull'eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili (LDis) con le sue ordinanze. In base alla LDis, i trasporti pubblici devono essere adeguati alle esigenze dei passeggeri disabili entro, al più tardi, fine 2023. In vista dello sviluppo demografico della nostra società, si tratta di un progetto di cui non beneficeranno soltanto le persone con un handicap permanente, ma anche una gran parte degli utenti dei trasporti pubblici: con l'aumento dell'età, aumentano infatti i rischi di vedere o sentire male o di avere difficoltà nel camminare. Inoltre, anche le persone giovani e in buona salute apprezzano se l'accesso con un passeggino o con bagagli pesanti diventa "un gioco da ragazzi". E poi, chi non si è mai slogato un piede?


ausbau-perron-web

Legge sui disabili: UFT rafforza le misure per l’attuazione nelle stazioni

Mediante l’adozione di ulteriori misure, l’Ufficio federale dei trasporti (UFT) intende garantire che le disposizioni della legge sui disabili riguardanti le stazioni siano attuate entro la fine del 2023. Per gli adeguamenti costruttivi dovranno essere messi a disposizione ulteriori mezzi finanziari. Inoltre, l’UFT emanerà delle istruzioni di pianificazione destinate ai gestori dell’infrastruttura ferroviaria.


Schede informative

Mise en oeuvre de l’égalité pour les personnes handicapées dans les gares (PDF, 1 MB, 11.05.2017)Présentation de Dr. Peter Füglistaler, Directeur de l'Office fédéral des transports et Anna Barbara Remund, Office fédéral des transports / Chef de division infrastucture, 11 mai 2017
Questo documento è disponibile solo in francese e in tedesco

Margine di manovra e presupposti

Il margine di manovra per la realizzazione di una rete di trasporti pubblici senza barriere è limitato, in particolare sul piano tecnico. L’accesso autonomo ai servizi del trasporto pubblico presuppone pertanto alcuni requisiti di base, commentati dall’UFT nel documento scaricabile qui sotto.

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/temi/indice-alfabetico-dei-temi/accessibilita.html