Gestione integrata dei rischi UFT

Gestione dei rischi della Confederazione

Nel settembre 2010 il Consiglio federale ha emanato le «Istruzioni sulla politica della Confederazione in materia di gestione dei rischi». Con la Gestione dei rischi della Confederazione si assicura un'applicazione uniforme della gestione dei rischi in tutta l'Amministrazione federale.

L’identificazione, l’analisi, la valutazione, il superamento e la sorveglianza dei rischi avvengono quindi secondo regole univoche, fondate sulle norme ISO 31000 e ONR 49000.

Gestione integrata dei rischi dell’Ufficio federale dei trasporti (GIR UFT)

L'UFT conduce una propria Gestione integrata dei rischi, basata sulla gestione dei rischi della Confederazione. La GIR UFT si rifà alla politica dei rischi UFT, che ne descrive gli obiettivi e i principi.

I rischi dell'UFT vengono identificati, analizzati, valutati, superati e sorvegliati annualmente mediante il processo GIR.

Nell’ambito di questo processo i rischi della GIR UFT rilevanti per il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) ed eventualmente per il Consiglio federale vengono segnalati ai servizi preposti alla gestione dei rischi della Confederazione; ciò consente di riunire i rischi dell’Amministrazione federale a livello di dipartimento e Consiglio federale.

Obiettivo primario della GIR UFT

Con questo strumento l’UFT intende raggiungere una situazione in cui la Direzione, i quadri e tutti i collaboratori dell’UFT conoscono i rischi maggiori nel proprio ambito di responsabilità, li gestiscono in modo consapevole e adottano misure concrete volte al loro superamento al fine di contenere, per quanto possibile nei limiti della proporzionalità, il numero e l’entità dei rischi ai quali l’UFT è esposto nel suo complesso. In tal modo la GIR UFT contribuisce al raggiungimento degli obiettivi e all’adempimento dei compiti dell’UFT.

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/temi-a-z/gestione-integrata-dei-rischi-uft.html