Siti contaminati

Scavo di fondazione

L'UFT è competente per l'esecuzione dell'ordinanza sui siti contaminati (OSiti) in relazione alle imprese ferroviarie, di filobus, di trasporto a fune e di navigazione titolari di concessione federale.

Secondo l'articolo 5 OSiti, nell'ambito dei suoi compiti esecutivi l'UFT è tenuto a compilare un «catasto dei siti inquinati» (CSIN UFT) accessibile al pubblico.

Nel caso di siti inquinati dai quali vi sono da attendere effetti dannosi o molesti sull'uomo o l'ambiente, l'UFT chiede l'esecuzione di indagini e di eventuali risanamenti e ne valuta i risultati.

Informazioni generali

Il seguente foglio informativo illustra i principi fondamentali e la procedura seguita dall'UFT riguardo all'esecuzione in materia di siti contaminati:

Catasto dei siti inquinati (CSIN UFT)

Conformemente all'articolo 32c capoverso 2 in combinazione con l'articolo 41 capoverso 2 della legge federale del 7 ottobre 1983 sulla protezione dell'ambiente (LPAmb; RS 814.01) l'UFT ha stilato e gestisce un catasto dei siti inquinati nel settore dei trasporti pubblici (CSIN UFT).

Autorizzazione secondo l'articolo 32d bis capoverso 3 LPAmb

Secondo l'articolo 32dbis capoverso 3 della legge federale del 7 ottobre 1983 sulla protezione dell'ambiente (LPAmb; RS 814.01), l'alienazione o la divisione di un fondo sul quale si trova un sito iscritto nel catasto dei siti inquinati necessita dell'autorizzazione dell'autorità.

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/temi-a-z/ambiente/siti-contaminati.html