Nuovi strumenti di vigilanza giudicati efficaci

L'UFT fa valutare regolarmente l'efficacia e l'efficienza di determinati strumenti che usa nella sua veste di autorità statale per individuare ulteriori margini di miglioramento. Nell'ultima valutazione sono stati esaminati in modo approfondito due strumenti relativamente nuovi dell'Ufficio: la sorveglianza sul mercato e la procedura di valutazione della conformità. L'esito è positivo.

Bild Marktüberwachung Karussell
Le esperienze fatte finora con la sorveglianza sul mercato e la procedura di valutazione della conformità sono positive.
© SBB CFF FFS

La sorveglianza sul mercato e la procedura di valutazione della conformità sono due strumenti di vigilanza statale relativamente nuovi, ovvero un compito nuovo dell’Ufficio federale dei trasporti (UFT).

  • Nella procedura di valutazione della conformità, prescritta dall'UFT, i fabbricanti incaricano un apposito organismo di verificare se i loro componenti, sottosistemi o mezzi di contenimento per merci pericolose sono a norma. Le prescrizioni da rispettare, armonizzate per il mercato interno europeo, garantiscono che i prodotti siano sicuri, non nocivi per la salute e rispettosi dell’ambiente.

  • Nell’ambito della sorveglianza sul mercato, l'UFT controlla – in funzione dei rischi e a campione – l'effettiva conformità dei prodotti immessi sul mercato alle disposizioni tecniche e di legge.

L'Ufficio applica questi strumenti in tre settori: impianti a fune (dal 2012), ferrovie (2013) e mezzi di contenimento per merci pericolose (2014). Dal 2001 sono in vigore regole per la sorveglianza sul mercato delle imbarcazioni sportive; la relativa attuazione spetta ai Cantoni, coadiuvati dall'UFT. Nel settore dei mezzi di contenimento per merci pericolose, con il passaggio alla procedura di valutazione della conformità e alla sorveglianza sul mercato l'UFT si è visto assegnare ulteriori ruoli, in particolare di accreditamento, designazione e vigilanza sugli organismi di valutazione della conformità. In precedenza le attività di questi ultimi organismi erano svolte dall'Ispettorato federale delle merci pericolose (EGI).

Dalla valutazione degli strumenti risulta che il livello di sicurezza è «elevato in tutti i settori» e che, nel confronto internazionale, in Svizzera il livello di attuazione pratica si situa tra «elevato e molto elevato». Inoltre, si raccomanda di continuare a condurre e a sviluppare i lavori secondo i principi seguiti finora. Nell'ottica di un'ottimizzazione del sistema i periti esterni hanno formulato sette raccomandazioni specifiche, consigliando in particolare di intensificare ulteriormente lo scambio sia in seno all'UFT sia con gli attori economici e con l'estero. L'UFT si impegna ad attuare le raccomandazioni.

 

UFT Attualità N. 72 Settembre 2019

 
https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/pubblicazioni/uft-attualita/Edizioni-2019/ausgabe-september-2019/artikel-4.html