Coronavirus: il Consiglio federale richiede un secondo pacchetto di misure a sostegno dei trasporti pubblici

Berna, 03.11.2021 - La crisi da coronavirus continua a causare perdite economiche nei trasporti pubblici. Per mitigarle il Consiglio federale propone al Parlamento di applicare, anche nel 2021, un pacchetto di misure analogo a quello dell'anno precedente, in base al quale oltre al traffico merci e regionale la Confederazione sostiene anche determinate offerte turistiche dei TP e il traffico locale. È quanto deciso dal Consiglio federale durante la sua seduta del 3 novembre 2021.

Il Consiglio federale ha adottato il messaggio concernente il sostegno ai trasporti pubblici (TP), a completamento del primo pacchetto di misure deciso nell'autunno 2020, basandosi sui pareri pervenuti durante la consultazione, che approvano a voce quasi unanime le misure a favore del traffico regionale viaggiatori (TRV) e del traffico merci. Inoltre, una maggioranza ha richiesto che, a determinate condizioni, la Confederazione sostenga con fondi propri anche il traffico locale e le offerte turistiche dei TP nonostante questi due settori non rientrino giuridicamente nelle sue competenze.

Il Consiglio federale ha dunque adeguato in tal senso il progetto e il secondo pacchetto di misure a favore dei TP contiene ora gli elementi chiave riportati qui di seguito. 

  • Confederazione e Cantoni coprono a posteriori il disavanzo 2021 dell'offerta ordinata nel TRV mediante un contributo supplementare una tantum. Le imprese di trasporto devono partecipare ai costi proporzionalmente alle rispettive possibilità finanziarie.
  • La Confederazione finanzia il traffico locale e le offerte turistiche dei TP sostenute dal Cantone. I rispettivi criteri e procedure sono determinati analogamente all'anno scorso. Il suo sostegno economico è a tempo limitato.

Il Consiglio federale ha respinto le ulteriori richieste avanzate da singoli ambienti concernenti, ad esempio, l'ampliamento della cerchia degli aventi diritto o l'estensione della durata di fruizione.

Nel 2021 il Consiglio federale prevede pertanto costi supplementari pari segnatamente a circa 150 milioni di franchi per il TRV, massimo 50 milioni per il traffico locale e massimo 15 milioni di franchi per quello turistico. I 215 milioni totali a favore dei TP sono sottoposti al Parlamento come terzo annuncio ulteriore al Preventivo 2022, a integrazione dei due precedenti per gli aiuti finanziari nella crisi da coronavirus in altri ambiti politici. Per il trasporto merci su rotaia il Consiglio federale aveva già richiesto un credito supplementare di 25 milioni di franchi con la seconda aggiunta al Preventivo 2021, con il quale compensare in particolare le minori entrate nel traffico interno. Il Parlamento dibatterà e deciderà in merito probabilmente nella sessione invernale.

Il pacchetto di misure non prevede un sostegno al traffico a lunga distanza delle FFS, che sarà invece valutato in seno a un gruppo di lavoro della Confederazione sotto la direzione del Dipartimento federale delle finanze (DFF).


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti
Informazione
+41 58 462 36 43
presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/pubblicazioni/comunicati-stampa.msg-id-85710.html