Leggero aumento dei contributi federali per il traffico regionale viaggiatori

Berna, 06.11.2019 - Durante la sua seduta del 6 novembre 2019 il Consiglio federale ha deciso di aumentare leggermente i contributi federali per il traffico regionale viaggiatori (TRV) a partire dal 2020. La Confederazione si farà quindi di nuovo carico di circa il 50 per cento dei costi del TRV e i Cantoni saranno sgravati di 7,5 milioni di franchi l'anno.

Le circa 1400 linee del traffico regionale (autobus e treni) presenti in Svizzera vengono ordinate da Confederazione e Cantoni e indennizzate con circa due miliardi di franchi l'anno. La legge sul trasporto di viaggiatori (LTV) prescrive che Confederazione e Cantoni si assumano ognuno la metà dell'indennità nazionale complessiva. La quota dei Cantoni è calcolata secondo la densità demografica ed è pertanto molto diversa da Cantone a Cantone: quelli con città più o meno grandi hanno una quota più elevata, mentre per quelli scarsamente popolati e rurali paga di più la Confederazione. A livello nazionale attualmente la quota della Confederazione è leggermente inferiore al 50 per cento.

La legge prevede che le partecipazioni cantonali vengano ridefinite ogni quattro anni. Il Consiglio federale ha deciso un aumento della quota globale della Confederazione di 7,5 milioni, grazie al quale saranno leggermente sgravati 11 Cantoni (BE, LU, UR, SZ, OW, NW, GL, SO, SH, SG, TI). Per i restanti Cantoni non vi sono cambiamenti. Le nuove quote di partecipazione si applicheranno a partire dall'anno d'orario 2020. Quest'aumento dei contributi federali rientra nell'ambito del preventivo attuale e non vi è pertanto bisogno di incrementare il credito d'impegno.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti, Settore Informazione, +41 58 462 36 43, presse@bav.admin.ch



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Segreteria generale DATEC
https://www.uvek.admin.ch/uvek/it/home.html

Ufficio federale dei trasporti
https://www.bav.admin.ch/bav/it/home.html

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/pubblicazioni/comunicati-stampa.msg-id-76940.html