Pareti antirumore e finestre insonorizzate

Protezione contro il rumore

Nel quadro del programma di risanamento fonico delle ferrovie sono stati installati circa 276 chilometri di pareti antirumore e oltre 70 000 finestre insonorizzate. Le prime pareti antirumore sono state posate lungo tratte molto trafficate, in particolare dove anche di notte circolano numerosi treni merci. La priorità erano gli assi di transito nord-sud via San Gottardo e Lötschberg.

Nel caso in cui il risanamento del materiale rotabile e le pareti antirumore non forniscano protezione sufficiente da livelli di rumore eccessivi, la legge sul risanamento fonico prevede di dotare gli edifici di finestre insonorizzate. Dell’attuazione di questa misura erano incaricati i Cantoni, su mandato della Confederazione. In caso di adempimento dei requisiti, la Confederazione si assumeva il 50 per cento dei costi d'installazione e quelli di progettazione, lasciando al proprietario facoltà di decidere se installare le finestre insonorizzate, mentre in caso di esposizione al rumore superiore al valore d'allarme questi era obbligato a installarle e la Confederazione si faceva carico di tutti i costi.

Misure per edifici in zone esposte al rumore costruiti, ristrutturati o risanati dal proprietario dopo la conclusione del programma di risanamento fonico non hanno diritto a un cofinanziamento nell'ambito del programma.

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/modi-di-trasporto/ferrovia/programmi-di-ampliamento-infrastruttura-ferroviaria/risanamento-fonico/pareti-antirumore-e-finestre-insonorizzate.html