Finanziamento del traffico viaggiatori

Passeggeri sulla banchina che salgono sul treno.

La Confederazione commissiona, d’intesa con i Cantoni, offerte del traffico regionale viaggiatori (TRV) su rotaia e su gomma, nonché alcuni collegamenti per battello e impianto a fune. L’ordinazione presuppone la copertura dei costi non coperti e pianificati delle imprese di trasporto (IT). Nel 2018, l’offerta ordinata e indennizzata dalla Confederazione e dai Cantoni nel TRV è stata pari a circa 2 miliardi di franchi

La legge sul trasporto di viaggiatori distingue tra le seguenti offerte:

  • offerte d'importanza nazionale (traffico a lunga distanza),
  • offerte del TRV con funzione di collegamento,
  • offerte senza funzione di collegamento,
  • offerte del traffico locale.

La Confederazione indennizza solo le offerte del TRV con funzione di collegamento. Nel TRV con funzione di collegamento rientrano, oltre alle linee ferroviarie e di autobus, alcuni impianti a fune e alcune linee di navigazione. Vengono pertanto indennizzati i costi scoperti per un totale di circa 1425 linee. La quota a carico della Confederazione varia da Cantone a Cantone (quota cantonale). In media a livello svizzero corrisponde a circa il 50 per cento delle indennità. Nel 2018 la Confederazione ha versato indennità per un ammontare di 1 miliardo di franchi.

Le offerte del traffico a lunga distanza devono essere gestite in modo economicamente autonomo, ovvero non ricevono indennità dalla Confederazione. Le linee del traffico locale e in parte quelle senza funzione di collegamento sono indennizzate dai Cantoni e/o dai Comuni.

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/l-uft/compiti-dell-ufficio/finanziamento/finanziamento-dei-trasporti/traffico-viaggiatori.html