Traffico a lunga distanza e riassegnazione della concessione

Fernverkehr-Zugbegleiter auf Perron

La rete del traffico a lunga distanza è composta da linee ferroviarie veloci che collegano i centri urbani di medie e grandi dimensioni, serviti di norma da treni Intercity e interregionali. Con la riassegnazione della concessione per il traffico a lunga distanza con effetto a fine 2019 saranno di nuovo le FFS a gestire la maggior parte delle tratte del traffico a lunga distanza. La BLS riceve la concessione per due linee, mentre la SOB gestirà due linee su mandato delle FSS. L'UFT ha fissato in una guida gli obiettivi da raggiungere, a lungo termine, in questo settore.

La Confederazione detiene la privativa sul trasporto di viaggiatori, ovvero il diritto esclusivo al trasporto regolare e professionale di viaggiatori. Mediante le concessioni, la Confederazione può cedere tale diritto a imprese idonee. In vista della riassegnazione della concessione per il traffico a lunga distanza, oltre alle FSS, finora unico gestore, hanno espresso interesse all'esercizio di linee a lunga distanza anche la SOB e la BLS. L'UFT ha deciso di affidare la maggior parte della rete del traffico a lunga distanza alle FSS anche dopo la fine del 2019. La BLS riceve la concessione per le linee Berna – Bienne e Berna – Burgdorf – Olten. I treni della SOB serviranno, a partire da fine 2020, le linee sulla tratta di valico del San Gottardo e quella da Coira a Berna via Zurigo, su mandato e con la concessione delle FFS.

Il traffico a lunga distanza va gestito in modo finanziariamente autonomo. Negli ultimi anni, con l'esercizio del traffico a lunga distanza si sono ottenuti utili per un centinaio di milioni di franchi. Con la riassegnazione della concessione l'UFT fissa il contributo di copertura nel prezzo delle tracce, sulla base del margine operativo massimo ammesso per le imprese ferroviarie operanti nel traffico a lunga distanza (max. 8%). Se il margine operativo è superiore, il contributo di copertura nel prezzo delle tracce verrà adeguato e quindi i treni a lunga percorrenza forniranno un contributo maggiore ai costi fissi dell'infrastruttura ferroviaria.

In alternativa, le ferrovie potranno ridurre le tariffe del traffico a lunga distanza mediante misure individuali (ad es. biglietti risparmio).

Guida sul traffico a lunga distanza

In vista della riassegnazione della concessione per il traffico a lunga distanza, l'UFT ha elaborato, nel 2016, la guida «Principi e criteri per il traffico a lunga distanza» nella quale, per la prima volta, si definisce chiaramente questo tipo di traffico sulla base di criteri tratti dal Progetto territoriale Svizzera. La rete di base, spina dorsale dell'intera rete a lunga distanza, garantisce un’offerta capillare di collegamenti in tutto il Paese: collega tutte le aree d’intervento e congiunge i centri urbani di grandi e medie dimensioni, gli agglomerati densamente abitati e gli aeroporti nazionali ai centri metropolitani. A questa si aggiunge la rete Intercity (rete IC), che collega tra loro i centri metropolitani e assicura il collegamento con i principali assi di transito europei. Grazie a requisiti differenziati per la rete di base e quella IC, l'attuale standard qualitativo sarà garantito e ampliato in modo mirato.

A seguito della definizione sistematica del traffico a lunga distanza, la rete attuale, frutto di un processo storico, subirà alcuni lievi cambiamenti: i collegamenti Berna – Neuchâtel – La Chaux-de-Fonds e Coira – San Gallo – Wil (Rheintalexpress) saranno inseriti nella rete del traffico a lunga distanza, mentre le offerte della tratta La Chaux-de-Fonds – Sonceboz-Sombeval – Bienne rientreranno nel traffico regionale.

La guida, che costituisce uno strumento orientativo interno all’UFT, consente di definire obiettivi a più lungo termine. Le decisioni concrete circa l’organizzazione del traffico a lunga distanza saranno prese nell’ambito delle concessioni e sulla scorta delle scelte operate da Consiglio federale e Parlamento in materia di ampliamento della rete ferroviaria (fasi di ampliamento della ferrovia).

Ulteriori informazioni

https://www.bav.admin.ch/content/bav/it/home/l-uft/compiti-dell-ufficio/finanziamento/finanziamento-dei-trasporti/finanziamento-del-traffico-viaggiatori/traffico-a-lunga-distanza.html